Synthonia • Sono strafelice mi è arrivata la Korg M1

Sono strafelice mi è arrivata la Korg M1

Dalla nascita della prima M1, passando per le astronavi Kurzweil, fino ad arrivare alle più recenti macchine tutto fare

Re: Sono strafelice mi è arrivata la Korg M1

Postby xfuturemind » Sun Sep 15, 2013 12:20 pm

Ciao a tutti,comprai l'M1 negli anni 80,mi costò 2.800.000 lire,lo stesso giorno creai il brano più bello della mia vita!!comunque come paragone non ci scordiamo del commodore c64 con piccola memoria interna riuscivano a fare video games che a confronto dell'amiga,li trovavo più divertenti!!! : Thumbup :
Workstation autocostruita,Motif XF7,Yamaha EX5,SY77,Wavestation ex,M1 ex,W30,DJ70,SY85,MU80,CS15,Poly800,IMac 16GB 1Tb hd,Keystation pro88,Profire610,Gem Plenum,
Edirol pcr800,Acuna 88,Edirol ua-4fx,Tascam us224,Bose 401,Bose 301
User avatar
xfuturemind
Junior Member
 
Posts: 152
Joined: Mon Mar 04, 2013 2:36 pm
Location: Palermo

Re: Sono strafelice mi è arrivata la Korg M1

Postby gennargiu » Sun Sep 15, 2013 2:55 pm

g_five wrote:Sono d'accordo quando si sostiene che le macchine moderne non suoneranno mai come quelle vintage, perché ci sono troppi fattori differenti che contribuiscono a creare un suono. Però una m1, come dx7 e d50, vanno bene se vuoi quei suoni vintage anni 80, ma sotto tutti gli altri punti di vista perdono alla stragrande con la potenza di certe workstation e la realisticita di certi sample moderni. Poi dipende cosa a uno piace e cosa ci deve fare.
Io non me ne farei niente di una kronos, però anche con m1, dx7 e d50 non otterrei i suoni di cui ho bisogno. Poi ho un d50 e adoro certi suoi suoni. E per te, che ami un certo tipo di suono e un certo genere musicale sicuramente sono le tastiere che fanno per te e giustamente non le cambieresti con una kronos o simili, perché avresti funzioni che non ti servono e per il suono che cerchi avresti risultati forse peggiori, ma è limitato solo a un certo tipo di sonorità credo.


esattamente questa è le verità non saprei cosa farmene di una kronos o di un motif o di una vsynth.......per il mio genere ambient/elettronica ho praticamente tutto quelle che mi serve da questi tre mega synth : Thumbup :
User avatar
gennargiu
 
Posts: 54
Joined: Mon Aug 26, 2013 8:26 am
Location: Napoli

Re: Sono strafelice mi è arrivata la Korg M1

Postby carlo18 » Sun Sep 15, 2013 5:22 pm

Si.....dai....bisogna essere obiettivi. si può dire che hai trovato quello che risponde alle tue esigenze!.....e buon per te!!! : )
Korg Triton extreme 88, Alesis QS6, Korg N1r, Plenum gem organ, Yamaha clavinova clp 820
Cuffie: Akg K121
User avatar
carlo18
Junior Member
 
Posts: 247
Joined: Tue Dec 29, 2009 3:28 pm

Re: Sono strafelice mi è arrivata la Korg M1

Postby alexandros » Sun Sep 15, 2013 10:08 pm

più che altro...sono paragoni che non stanno molto in piedi. Trinity non voleva emulare l'M1...e infatti all'epoca, usandole insieme, su entrambe usavo suoni estremamente diversi tra di loro...insomma, si completavano. I piano tipicamente FM dell'M1 su Trinity non li cavavo fuori...ma d'altro canto, il lead che tirai fuori su Trinity me lo portai per 5 dischi e successivi 10 anni, mentre sull'M1 non mi soddisfaceva mai ( a parte un preset...il program A94 se ricordo bene, una cattiveria assoluta ma troppo quacqueroso...comunque lo usai in un disco).

Insomma...non si possono paragonare certi strumenti tra di loro...l'Oberheim Matrix12 ancora oggi sotterra tanti synth, perchè fu l'avanguardia per l'epoca e ha un calore inimitabile...o il Jupiter8...o il Mini Model D; e più avanti fino al JD800 e la Trinity, perchè avevano un loro SUONO, per cui tra 10 anni ancora ce li ricorderemo mentre magari le Triton, Motif, Fantom, Kronos scompariranno dalla nostra memoria soppiantate da nuove ammiraglie più complete, performanti, fedeli. etc etc.....
Korg M3 73 full Xpanded (exbRadias- exbM256), Yamaha Mox8, Korg Trinity Plus Custom Black
Rack: Access Virus Br ,Fantom Xr
Ax48b Ultimate - Ax48pro Silver Ultimate


http://www.youtube.com/alexandroshredder
User avatar
alexandros
Senior Member
 
Posts: 1968
Joined: Mon Sep 14, 2009 9:55 am
Location: Ferriera di Buttigliera Alta (To)

Re: Sono strafelice mi è arrivata la Korg M1

Postby Paga » Sun Sep 15, 2013 10:39 pm

È meglio una M1 o una Trinity?
Un Emulator II o un Emax II turbo?
Una K2000 o una PC3?
Una Ferrari o una Lamborghini?
My Gear: Kurzweil PC3K8 OS 2.21, Nord Electro 4 SW 73, Nord Wave, Moog Little Phatty Stage II Black, Roland SH 201, Korg Triton Le 61, Hohner Pro Harp harmonica, Glockenspiel
Paga
Platinum Member
 
Posts: 878
Joined: Wed Apr 07, 2010 6:26 pm
Location: RA

Re: Sono strafelice mi è arrivata la Korg M1

Postby Leonardo » Sun Sep 15, 2013 11:20 pm

E comunque aggiungo che nel v-synth xt c è la scheda d-50 che è esattamente una d-50, anzi suona pure meglio per certi versi. Ci sono online dei paragoni di alcuni suoni, e c' è una differenza rispetto all' aliasing appunto meno evidente nella d-50 del v-synth. Per il resto il v-snth è un sintetizzatore unico e secondo me ancora non paragonabile con nessun altro synth
Hammond C3, Leslie122, Rhodes MkI, FenderTwinAmp, Wurlitzer 200a, Minimoog voyager pe, Nord Stage2 HA76, M-audio Axiom 61, MacBookPro 13' Mainstage3, Custom Zen Riffer, GSI Burn
User avatar
Leonardo
Site Admin
 
Posts: 7756
Joined: Mon Mar 16, 2009 8:20 pm
Location: Latina

Re: Sono strafelice mi è arrivata la Korg M1

Postby universo_parallelo » Mon Sep 16, 2013 8:07 am

Ehi, avevo da poco fatto un thread appositamente per discutere del vintage digitale! : Fuck You :

Comunque è già stato sommerso dalla lista dei nuovi thread. : Rolleyes :

Uhm, pessima cosa il confronto qualitativo diretto tra strumenti di differenti generazioni.
Non concordo neppure sul fatto che oggi una M1 è ferma nella memoria del vintage mentre la stessa sorte non potrebbe toccare ad una Kronos.
Concordo se piuttosto si afferma che la Kronos non verrà ricordata con la stessa nostalgia dell'M1, ma non per questo finirà nel dimenticatoio.
Nessun sintetizzatore subisce questa fine, anche la Kronos diventerà vintage e pure molto ricercato, come oggi lo sta già diventando l'appena uscito di produzione (dal punto di vista delle generazioni) Oasys.
Tutti, per quanto possa esser minimo, hanno un loro mercato nel vintage o, se non si tratta ancora di vintage, comunque nell'usato.
Ultimamente (intendo dire negli ultimi 5 anni) sto notando una curiosa tendenza nell'acquisto di quelle tastiere arranger che fino a poco tempo fa ritenevamo poco più che giocattoli.
Qualche volta per scopi collezionistici, qualche volta per smontarle e modificarle peggio di quanto non si faccia nel tuning spinto sulle auto (ma qui si parla di bending),
quasi mai (ed è la follia che potrei fare io, ma qualcun altro l'ha fatto prima di me) per usarle spudoratamente in un live, magari solo per un suono, magari a monte di una catena di effetti, ma giusto per mostrare, che so, una Yamaha PSR 38 sul palco.
Quando avrò tempo, cioè dopo il cambio di casa (e quindi di tempo ancora ne dovrà passare un po'), conterò di far partecipare a questa follia un simpatico organo Bontempi anni '70 ed un arranger Roland E5 (che sarebbe in pratica una D5 non programmabile ma con gli stili e le casse).
Ma riguardo al Bontempi, mettendogli in uscita un compressorino da due soldi ho ottenuto un suono estremamente simile al Vox, mentre l'E5 ha un lead che può tornare utile in più di un'occasione.
Certo si tratta di portarsi dietro uno strumento (che più che vintage è obsoleto), che comunque ha il suo peso, praticamente per un solo suono; per questo io stesso la definisco una follia, ma per me è giusto un capriccio, uno sfizio che mi voglio togliere.

Ad ogni modo, l'uso di strumentazione d'annata se fatto in ambito cover ha un campo d'azione estremamente ampio, in questo senso quegli strumenti sono ancora validi e possono esser portati sul palco.
Più complesso il discorso diventa se li si vuole utilizzare per fare musica propria relativamente ai generi musicali che sono più seguiti oggi.
Ma non è impossibile.

L'uso di quella strumentazione oggi non va, secondo me, associata ad una minore professionalità e non parlo di professionisti, cioè di chi lavora con la musica, fermo restando che ci sono dilettanti che studiano musica da una vita e che sanno suonare e comporre molto meglio di tanti presunti professionisti del settore.

Secondo me può esser curioso ma non assurdo vedere un tastierista che sul palco si porta sia una Motif che una DX7.
Così come ho trovato del tutto naturale Gennargiu che usa una M1 accoppiata con un Micron.
Più di una volta ho accoppiato un D50 con diversi VST caricati su Ableton Live, cosa che non faccio più perché mi sono stancato di portarmi dietro il computer (ma come, pesa molto meno di un vintage?!?)

Interessanti le domande di Paga (che io interpreto come retoriche).
Chiedersi se sia migliore una Ferrari o una Lamborghini, può contemporaneamente avere senso, come non averne affatto.
Una domanda così generica abbraccia un'infinità di possibili punti di vista, quindi ognuno può rispondere secondo il proprio punto di vista, dando una risposta completamente differente rispetto ad altri, ma senza che per questo ci sia qualcuno che abbia ragione o torto assoluti.
Ed è quello che sta accadendo infatti in questo thread.

Una D50 non è paragonabile con una Fantom,
ma una Fantom non è paragonabile con una Radias,
però una D50 non è paragonabile con una Polysix,
come ovviamente una Radias non è paragonabile con una Polysix...

In realtà non trovo paragonabili neanche M1 con D50,
forse il paragone regge meglio tra D50 e DX7, anche se usano due concetti di sintesi differenti.

Quanto alla Trinity, personalmente la paragonerei con una Motif "Classic" (non esiste una Classic, è un soprannome che si da per distinguerla dalle versioni successive). Ma sento di sbagliarmi, forse andrebbe invece paragonata con una EX7, o forse addirittura con una W7, ecco, credo che così il paragone sia più corretto.
Con la Motif Classic credo che il paragone corretto sia la Triton (e basta, senza altro dopo, solo Triton).

Messi così, i paragoni, ho come l'impressione di aver fatto ordine.
Ma questo magari vale solo per me : Chessygrin :
User avatar
universo_parallelo
Junior Member
 
Posts: 318
Joined: Fri May 18, 2012 1:19 pm
Location: Marino Laziale (RM)

Re: Sono strafelice mi è arrivata la Korg M1

Postby fabio » Mon Sep 16, 2013 8:54 am

Sono paragoni inutili, sono synth vintage unici, caldi, storici e spesso il giudizio è condizionato da ricordi nostalgici. Le tastiere odierne hanno oggettivamente specifiche tecniche migliori come quantità (è qualità degli effetti), polifonia, migliori campioni (paragoniamo il pianoforte del kronos con quello dell'M1?!), ecc ecc ecc
Se si fanno cover anni 80 e simili probabilmente M1 va benissimo, forse anche meglio delle attuali ma non si possono fare paragoni in termini assoluti.
E' come paragonare la vecchia 500 con la nuova...sono cose diverse! non necessariamente una è meglio dell'altra su tutti gli aspetti!
Setup: Moog Little phatty II, Kronos 73, K&M Spider Pro.

Facebook: Fabio Synth
Motif Pink Floyd Collection 1.2
Kronos Pink Floyd Pack
User avatar
fabio
Platinum Member
 
Posts: 961
Joined: Sun Jun 06, 2010 5:30 pm

Re: Sono strafelice mi è arrivata la Korg M1

Postby Iryon » Mon Sep 16, 2013 9:17 am

9 righe di paragoni la cui logica mi sfugge, abbiamo finora citato come paragoni (e specificato che non sono comunque fattibili, forse sono il primo in questa discussione ad aver premesso che ogni nuova tastiera non è l'emule della precedente) prodotti della stessa categoria e dello stesso produttore, quindi Fantom con Radias o M1 con D50 non vedo come poterli paragonare. Io sono intervenuto solo perchè nei pareri espressi c'era una mancanza di obiettività, ognuno ha giustamente i suoi gusti ma è corretto specificarlo o si alimentano discussioni basate sul nulla. Se siete amanti del vintage fate bene a ricercare quelle sonorità nell'usato vintage, questo però fintanto che lavorate in studio perchè se siete tastieristi di professione, suonate generi moderni o vi esibite te con buona frequenza vorrei vedervi a portarvi una tastiera per ogni esigenza come ha fatto Wakeman: servono finanze, un mezzo di trasporto adeguato e soprattutto servono le situazioni (un palco adeguato, un service adeguato ecc).
Setup: Korg Kronos 73 - Roland AX-1 - Yamaha CVP-204 - MAudio Fast Track Pro USB

Lightless Moor <--- la mia band
User avatar
Iryon
Platinum Member
 
Posts: 736
Joined: Sun Jan 03, 2010 2:11 am
Location: Cagliari

Re: Sono strafelice mi è arrivata la Korg M1

Postby JM! » Mon Sep 16, 2013 1:21 pm

gennargiu wrote:per il mio genere ambient/elettronica ho praticamente tutto quelle che mi serve da questi tre mega synth : Thumbup :


In questi termini il ragionamento non fa una grinza. Da qui a dire che gli attuali calibri da 90 non possono competere con queste vecchie glorie...

Preciso che la V-Card del V-Synth non aggiunge i campioni del D50 (la qual cosa in effetti spesso porta a risultati un po' insipidi), ma come già detto implementa nel sistema l'intera architettura del D50. Gli stadi di uscita evidentemente sono diversi, ma tutto quello che c'è a monte no: non è poco.

Ah, si preferisce Trinity a Triton perché i convertitori di quest'ultimo sono un po' "opachi", mentre quelli di Trinity risultano più cristallini. Da questo punto di vista, Korg ha fatto un mezzo passo falso.

Quanto all'evoluzione della serie Motif, giurerei di aver riportato più volte la mia esperienza per Strumenti Musicali: il mio Motif "classic" da una parte, l'XS sotto test dall'altra. Stessa patch inizializzata per entrambi, stessa forma d'onda, stesse regolari generali, stesse regolazioni specifiche: A e B erano IDENTICI.

Ciao!
Jacopo
User avatar
JM!
Platinum Member
 
Posts: 668
Joined: Wed Jan 20, 2010 8:57 am

PreviousNext

Return to WorkStation / Synth

Who is online

Users browsing this forum: Exabot [Bot] and 1 guest
cron