Log in Register

Login to your account

Username *
Password *

CONFIGURARE UNA WORKSTATION PER HARD DISK RECORDING


Written on Saturday, 21 March 2015 07:46
Written by  JudoLudo

CONFIGURARE UNA WORKSTATION PER HARD DISK RECORDING

Nel 2015, ormai, i computer sono diventati pressoché necessari anche in ambito audio, specialmente per l'home recording, e per chi decide di lavorare completamente ITB, senza affidarsi ad uno studio professionale con strumentazione outboard.

Tuttavia, non è sufficiente una macchina modesta con prestazioni al di sotto della media, bensì è d'obbligo (nella maggior parte dei casi) affidarsi ad un computer abbastanza recente con componenti specifici e adatti all'utilizzo. Per quanto riguarda i portatili, la scelta probabilmente sarà un compromesso dettato dalla impossibilità (il più delle volte) di poter assemblare una macchina come si vuole; per i computer desktop la situazione è invece diversa: assemblare un pc fisso (o farselo assemblare da qualcuno di competente) è ormai modalità diffusa. Ma quali componenti scegliere? Ecco alcuni consigli su come muoversi.

  • SCHEDA MADRE: la parte più delicata. Per l'audio andrà bene una MoBo di fascia media, che supporti almeno 16GB di RAM massima, con 4 slot per la memoria (possibilmente) e 2 (meglio 3) slot PCIe.
  • PROCESSORE: prendete un i5 (se potete i7, vi troverete di gran lunga meglio) di ultima generazione, che sia almeno quad core e che abbia frequenza non minore di 2.3GHz. Anche AMD è una ottima scelta, se di pari prestazioni. Importante il dissipatore: evitate se potete di usare quelli stock, non sono mai granché. Ne esistono di molto buoni anche a poco prezzo che migliorano notevolmente il raffreddamento del sistema e apportano benefici anche a lungo termine.
  • RAM: quanta più ne potete acquistare e/o installare, è il componente che non basta mai. Il minimo sindacale sono 8GB, con 16GB andrete alla grande, 32GB per gli sciuponi Sorridente.
    Molto importante anche la funzione Dual Channel, che aumenterà notevolmente le prestazioni della memoria.
    N.B.: attenzione all'OS, è OBBLIGATORIO un sistema x64, altrimenti Windows non riconoscerà più di 4GB di RAM!
  • HDD: se meccanico, almeno 7200rpm - da evitare ASSOLUTAMENTE quelli a risparmio energetico, non badate a spese e investite il più possibile, su quella che è una delle risorse più importanti della vostra macchina. Possibilmente uno per il sistema e un secondo dove memorizzare i file di lavoro (progetti e registrazioni). Assolutamente consigliabile un SSD, standard che ormai ha fatto parecchia strada nel mercato dei sistemi di archiviazione.
  • SCHEDA AUDIO: può essere interna o esterna, entrambe hanno validità se sono schede di qualità. L'unico consiglio è di fare mente locale e pensare bene ai vostri proprio bisogni: quello che serve a un home recorder potrebbe non essere utile a chi possiede uno studio, e viceversa. Quindi sceglietene una che soddisfi adeguatamente i vostri bisogni, scegliendo la quantità di connessioni adatta a ognuno di voi.
  • SCHEDA VIDEO: potrebbe sembrare poco importante, ma laddove vengano usati due o più monitor (soluzione abbastanza comune in ambito audio) diventa fondamentale. Non risparmiateci eccessivamente, se potete prendete una scheda in fascia 80-120€, o comunque il massimo che potete permettervi.
  • CASE: anche per i case esistono modelli creati appositamente per l'audio, come quelli fonoassorbenti. Ma in generale il consiglio che posso darvi è di non fare troppa economia.

Bene, una volta che avrete tutto sotto mano potrete iniziare ad assemblare, installare e suonare.
Enjoy Occhiolino !!!
-JL-


Rate this item
(4 votes)
Read 1085 times
Published in Didattica
Last modified on Friday, 01 May 2015 18:27